Gli orari del Festival

Festival a Palazzo Re Enzo sabato 8 aprile 2017 dalle 10 alle 23, domenica 9 aprile dalle 10 alle 19

mercoledì 5 aprile 2017

Dal recupero al colore: due laboratori per una sfilata

La prima sfilata di Terra Equa 2017, sabato 8 aprile, sarà a cura di due diversi laboratori sartoriali rivolti alle donne: T'ESSERE e Gomito a Gomito.

Entrambi i laboratori lavorano con materiali di scarto per offire loro una seconda vita attraverso il recupero e idee originali e sempre nuove.

La condivisione creativa dona valore e dignità alla persona, e può trasformare materiali scartati in creazioni vive e originali.
T'ESSERE si occuperà degli abiti, capi unici.
Gomito a Gomito delle borse, realizzate dalle detenute del Carcere della Dozza di Bologna.

https://www.facebook.com/events/1143355862442902/?notif_t=event_description_mention&notif_id=1491112672678271

T’ESSERE propone una linea d’abbigliamento partendo dall’uso di materiali di recupero.
Confeziona, anche su misura, abiti e accessori prodotti a mano in edizione limitata.

Maglia lunga in jersey nero contaminato da trasparenze di pizzi
(model: Chiara Pini; foto: Adele Grotti)

La sua idea è di fare “ri-nascere” materiali di scarto per trasformarli in capi unici e originali (tessere idee e tessuti), attraverso un’esperienza creativa a diretto contatto con le donne che richiedono il lavoro (tessere relazioni).

Giacchino in canapa tinta con tecnica shibori e dipinta a mano
(Model: Chiara Pini; Foto: Adele Grotti)

Tale modalità realizzativa valorizza la personalità delle donne e il loro essere, indipendentemente dalle logiche di mercato (essere tessere di un progetto).

Abito a righe in jersey di viscosa con scollo all'americana
(Model: Caterina Gori; Foto: Adele Grotti)

Gomito a Gomito è invece il laboratorio di sartoria che opera all’interno della sezione femminile della Casa Circondariale Dozza di Bologna.
Le donne recluse collaborano a stretto giro di gomito con adetti e volontari della Cooperativa Sociale Siamo Qua, insieme per un obiettivo comune.

http://www.gomitoagomito.com/

La cooperativa si occupa della gestione quotidiana del laboratorio, insegnando un mestiere a chi forse non ha avuto modo di apprenderne uno o a chi non sapeva che poteva farlo.
Le detenute sono assunte dalla cooperativa stessa e ricevono uno stipendio.

http://www.gomitoagomito.com/la-sartoria/

Il progetto vuole infatti dare loro l’opportunità di acquisire una dimensione professionale e un lavoro dignitoso e retribuito, con la speranza che questa esperienza possa essere sfruttata una volta tornate a uno stato di piena libertà.

http://www.gomitoagomito.com/la-sartoria/

Al Festival del commercio equo e dell'economia solidale sarà anche possibile acquistare i capi e gli accessori della sfilata.

Nessun commento:

Posta un commento