Gli orari del Festival

Festival a Palazzo Re Enzo sabato 8 aprile 2017 dalle 10 alle 23, domenica 9 aprile dalle 10 alle 19

martedì 14 aprile 2015

Non pensare con una testa sola - L'economia solidale per Lacussini

Alessandra Cussini è progettista e creativa; si occupa di persone, competenze, idee atipiche, differenze.
Eccetera.

Lacussini ascolta, osserva, collega.
E offre servizi.
Lacussini ti chiede anche di collaborare.



Per Terra Equa svolgerà due laboratori, uno sulle casine per bambini e uno su piccoli progetti di lavoro autonomo per adulti.


Ma lasciamo che sia lei a presentarsi, e a dirci in che modo contribuisca all'economia solidale.

Lacussini è un progetto di consulenza che inventa soluzioni.
Consulenza significa prossimità, vicinanza, collegamento, connessione, ascolto, scoperta, ideazione.

Si occupa di persone di tutte le età, sviluppa competenze, idee atipiche, valorizza le differenze.
Scrive progetti, piani di sviluppo, mappa le opportunità di finanziamento e crea network per collaborazioni e creazione di partnership.
Coprogetta percorsi di inclusione sociale e lavorativa per persone fuoriuscite dal mercato del lavoro e in fase di ripensamento professionale.
Si occupa di comunicazione per progetti culturali e sociali, raccontando e ideando nuovi modi di narrare.

Lavora con pubblico, privato, impresa e terzo settore mettendo in relazione le politiche culturali, sociali e economiche del territorio.
Si occupa di progetti di comunità valorizzandone le identità singole e plurali e potenziandone le risorse.
Utilizza nuove economie, monete complementari, circuiti di scambio.

Lacussini

Contribuire all'economia solidale significa non pensare con una testa sola, significa considerare molteplici punti di vista, lavorare dentro e con la comunità, pensare a un benessere collettivo che produca progetti piccoli e sostenibili, che si occupi di creare occupazionalità, che sviluppi in progetti le potenzialità delle persone mantenendo le caratteristiche socioculturali, esperienziali, emotive degli inventori.
Lacussini è un progetto di lavoro che prende avvio da una persona che ha scelto tutto questo.

Che cosa ne pensi, in generale, dell'economia solidale?

È una pratica continua, un modello tangibile che crea tangibile cambiamento e valore sociale.
È ascolto, creazione di soluzioni, potenziamento della diversità e della complessità, lavoro e cura del piccolo, ammissione della ciclicità, bellezza della possibilità della fine, ricordo della stagionalità.
È la complicità di togliersi qualcosa per guadagnare tutti.

Che cosa chiederesti ad Andrea Corsini, nuovo assessore al commercio della Regione Emilia-Romagna, per migliorare il tuo lavoro e per dare impulso all'economia solidale in generale?


Gli chiederei di conoscermi, di incontrarmi, in un posto che gli piace senza troppa fretta.
Potremmo cominciare da lì.
Gli chiederei di fare un disegno su un foglio grande, aggiungendo delle parole, poi collegare tutto con un po' di linee curve.
Potremmo cominciare da lì.


Nessun commento:

Posta un commento