Gli orari del Festival

Festival a Palazzo Re Enzo sabato 8 aprile 2017 dalle 10 alle 23, domenica 9 aprile dalle 10 alle 19

martedì 28 aprile 2015

Architetture in divenire

Un laboratorio lungo un giorno, per bambini e genitori insieme.
È quello che ReMida Bologna_Terre d'Acqua allestirà sabato 16 maggio, dalle 10 alle 18, nel Salone del Podestà di Palazzo Re Enzo.
Una scatola della costruttività che contiene materiali di scarto aziendale di varie forme e dimensioni da combinare insieme, disfare e ricomporre per creare una città lontana dagli stereotipi e in continuo divenire.

Architetture in divenire

Quello della costruttività è un gioco che sostiene molte conoscenze, in quanto permette ai bambini di sperimentare una molteplicità di soluzioni, di rielaborare diverse strutture e ideare nuovi progetti costruttivi.
In questo modo, favorisce l'evolversi di relazioni spaziali, di abilità logico-matematiche e fisiche, di immaginari fantastici mediante la sperimentazione di incastri, equilibri, forme e dimensioni.

Architetture in divenire

Attraverso la progettazione e la realizzazioni delle costruzioni, inoltre, facilita la socialità, la collaborazione e la cooperazione tra i protagonisti.

Architetture in divenire

ReMida Bologna_Terre d'Acqua, centro di riuso creativo dei materiali di scarto aziendale, per sostenere il valore educativo dei materiali di scarto attraverso il gioco e l'apprendimento si propone di favorire e di rendere visibili le ricerche dei bambini, le loro narrazioni con il corpo, gli attraversamenti consapevoli e costruttivi del loro sapere.

Architetture in divenire è un progetto di studio teso a indagare i dialoghi che si instaurano tra materia, spazio e corpo, dialoghi che vedono i bambini protagonisti nel dare vita a paesaggi fatti di materiali di scarto aziendale.
Si propone come attività del pensare, progettare, costruire.

Architetture in divenire

I materiali di scarto si offrono per costruzioni improbabili: forme, incastri, equilibri e stupori architettonici da creare, disfare, ricomporre per una città a misura di bambino, con appartamenti, alberghi, grattacieli, parchi, scuole, acquedotti, ponti, stazioni...

Questi materiali non saranno assemblati con la colla, e ciò che sarà creato non verrà lasciato ai partecipanti, cosicché potrà a sua volta essere riutilizzato (salvaguardando anche l'ambiente).

Architetture in divenire

Nessun commento:

Posta un commento