Gli orari del Festival

Festival a Palazzo Re Enzo sabato 8 aprile 2017 dalle 10 alle 23, domenica 9 aprile dalle 10 alle 19

mercoledì 4 giugno 2014

Nuova Cucina Organizzata: Un pacco alla camorra!


Nel frattempo proseguono gli eventi locali di Terra Equa.
Alcuni si sovrapporranno a quello centrale, ma del resto non tutte le persone potranno essere o andare a Bologna, per cui... meglio così!

La Bottega del Sole ha organizzato, per domenica 8 giugno alle 18:00 al Mercato Contadino di Carpi, un incontro con Peppe Pagano, presidente di NCO (Nuova Cucina Organizzata) di San Cipriano D'Aversa (Caserta): "Un pacco alla camorra!".
Incontro che sarà seguito da un aperitivo a base di bocconcini di mozzarella di bufala, friselle, vino e sott'oli.

"Facciamo un pacco alla camorra" è un progetto che mette insieme varie cooperative che trasformano terre confiscate e per lo più abbandonate in campi produttivi.
I prodotti vengono venduti in un’unica confezione e tutti i proventi sono devoluti al lavoro delle cooperative.
Si va dal ristorante di Casapesenna, dove persone con problemi psichici diventano chef, ai terreni dove viene coltivato grano biologico, a società che producono detersivi totalmente eco-compatibili.
Filo conduttore: l’utilizzo di strutture sottratte alla camorra.

L’iniziativa intende promuovere una filiera produttiva etica partendo dalle attività sociali sorte proprio nei luoghi che una volta erano simboli di violenza e sopraffazione e oggi, invece, sono rinati a nuova vita grazie alla collaborazione tra istituzioni e tutte le realtà sociali del territorio.

La Nuova Cucina Organizzata è un ristorante che prende parte a questo progetto.
Nel suo nome (Nuova Cucina Organizzata risponde a quella Nuova Camorra Organizzata di Raffaele Cutolo) c’è tutto lo spirito dell’iniziativa: aggregazione in terra di individualismi e soprattutto paure individuali.
Dentro il ristorante lavorano ragazzi con problemi psichici, e con un impegno leggero vengono cucinati piatti con ingredienti di terreni confiscati e si coltiva lo stare insieme con responsabilità antimafia: una grande famiglia organizzata dove tre o più persone perseguono il bene pubblico con l’arma della solidarietà contro il bene prepotente di qualcuno.

Come diceva una volta Pier Vittorio Tondelli, "A Carpi! A Carpi!".


Nessun commento:

Posta un commento